Slide
Homepage 2021-03-05T00:19:29+02:00

Post

Manifestazioni sportive nel mondo nate da “Non dirmi che hai paura”

9 Giugno 2021

Sono decine, in molti Paesi del mondo, le manifestazioni sportive nate dopo la pubblicazione di “Non dirmi che hai paura” che ormai sono appuntamenti fissi: parole che si sono trasformate in azioni, passione e sudore, come è sempre, ma nello sport tutto è più visibile. Domenica 6 giugno alle 9 [...]

E tu splendi allegato a La Repubblica e La Stampa

9 Giugno 2021

In attesa del film tratto dal romanzo, "E tu splendi" in questi giorni è anche in edicola, in allegato a La Repubblica e La Stampa.

Una lunga conversazione con Erri De Luca

9 Giugno 2021

Ho fatto una lunga chiacchierata con Erri De Luca. Abbiamo parlato di molte cose, ma soprattutto di cosa significa essere padri ed essere figli. E poi di realtà e di parole, naturalmente. “C’è un futuro per questa parola letteraria in un uomo educato allo svuotamento di senso?”, gli ho chiesto [...]

Chiacchierata con Douglas Stuart, vincitore del Booker Prize

21 Aprile 2021

Su L'Espresso ho fatto una lunga chiacchierata (su letteratura, su origini umili e editoria, sui 40 rifiuti, sull’amore, sull’essere queer, sulla possibilità di vincere il più importante premio inglese senza trucchi, da outsider e raccontando la working class, su madri e padri e su molte altre cose) con Douglas Stuart, [...]

  • cover_Italiana_mondadori

Italiana, il nuovo romanzo, dal 16 febbraio

3 Febbraio 2021

Ecco “Italiana”, il mio nuovo romanzo. “Italiana” è la storia di una donna che combatte per diventare se stessa, una donna in rivolta che trova la forza di cercare la sua libertà, finché capisce che la fiamma che la abita è inestinguibile, e che anche nel mezzo del più rigido [...]

Madri nelle carceri etiopi, su L’Espresso

7 Gennaio 2021

Donne. La potenza del femminile. Donne e impotenza. Donne e potere. Nell’ultimo numero dell’anno de L’Espresso dedicato alle donne, io parlo delle ultime donne del mondo: le indomabili madri etiopi rinchiuse in carceri disumane insieme ai loro bambini (le fotografie, bellissime, sono di Carolina Paltrinieri). Non si può che partire [...]

Social Wall

“Italiana” ha vinto la 49^ edizione del Premio internazionale Isola d’Elba.

Grazie a Ernesto Ferrero, Mario Baudino, Marino Biondi, Andrea Monda, Massimo Onofri, Silvia Ronchey, e grazie ad Alberto Brandani, anima del premio.
Grazie alla giuria dei lettori.

#premioisoladelba

Load More...

9 hours ago

Giuseppe Catozzella
La sentenza sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia conferma quello che l’Italia è ed è sempre stata: un paese di civette che venderebbe il fratello (Roma non è del resto stata fondata sulla guerra tra due fratelli?) pur di non cambiare le trame che boccheggiando la mantengono in vita. La sentenza della corte d’Assise d’Appello, con la condanna dei mafiosi Bagarella e Cinà, conferma infatti che la trattativa c'è stata; l'assoluzione di Dell’Utri, insieme a quella degli ufficiali dei carabinieri Mori e De Donno, dice però che quella trattativa non costituisce reato. Il reato sarebbe quindi solo dalla parte della mafia, e non da quella dello Stato. (Le motivazioni della sentenza lo chiariranno meglio.)“È l'ipotesi peggiore che potessi immaginare” ha detto Salvatore Borsellino, fratello di Paolo. “Perché sull'altare di quella trattativa è stata sacrificata la vita di Paolo Borsellino. Questo significa che mio fratello è morto senza motivo.”Finché non si affrontano questi nodi l’Italia non cambia, e ogni anno 200.000 italiani continueranno a espatriare per realizzare altrove quello che da noi è impossibile senza un padre che ti dà il posto giusto, una rete di rapporti più o meno opachi, un santo in paradiso. Questa sentenza, che lo si capisca o no, ammazza la possibilità per milioni di ragazzi di credere nel proprio sogno in Italia. ...
View on Facebook

Video

Scopri di più

Podcast

Tutti i podcast

Tutti i libri

Scopri tutti i libri